Сайт содержит материалы 18+
Share on vk
Share on facebook
Share on odnoklassniki
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

VACANZE CON SFONDO CRIMINALE Secondo Oleg Loginov. 10 agosto — Giorno della memoria di San Lorenzo

Поделитесь записью
Share on vk
Share on facebook
Share on odnoklassniki
Share on twitter
Share on google
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

VACANZE CON SFONDO CRIMINALE

Secondo Oleg Loginov.

10 agosto — Giorno della memoria di San Lorenzo

Laurentius di Roma (Laurentius — «coronato di alloro») è un arcidiacono della comunità cristiana romana, giustiziato durante le persecuzioni Dell’imperatore Valeriano.

Laurentius nacque intorno al 225 nella città di Osca (ora città spagnola di Huesca) e fu allievo dell’Arcidiacono Sisto. Quando Sisto fu nominato vescovo romano nel 257, Laurenzio fu ordinato diacono. Gli fu affidato il compito di supervisionare i beni della Chiesa e prendersi cura dei poveri.

Durante il Regno Dell’imperatore Valeriano, nel 258 iniziarono nuove persecuzioni contro i cristiani. Coloro che erano più semplici furono immediatamente mandati all’esecuzione, e i ricchi e nobili cristiani furono privati dei loro beni e cacciati dalle città. Sisto II, come uno dei principali campioni di Cristo, subì uno dei primi. Il 6 agosto 258 gli fu tagliata la testa. Secondo la leggenda, Lorenzo incontrò Sisto, che fu portato all’esecuzione e gli disse:

— Sono un anziano e vado a una morte facile, e tu dovrai affrontare una sofferenza più grave. Sappi che tre giorni dopo la nostra morte e mi seguirai. Ora vai a vendere i tesori della Chiesa e distribuiscili ai cristiani perseguitati e bisognosi.

Валерио Кастелло

Dipinto Di Valerio Castello. «Il martirio di San Lorenzo»»

Apparentemente, Laurentius non ha rispettato l’ordine dell’insegnante. Fu presto gettato in prigione, dove il prefetto romano gli chiese di dare allo stato i tesori della Chiesa. Laurentius ha promesso di dare, ma ha chiesto tre giorni per raccoglierli. Solo allora Laurentius distribuì i beni della Chiesa ai poveri. Il terzo giorno apparve al prefetto, insieme a una folla di mendicanti, storpi, ciechi e malati, dichiarando: «Ecco gli autentici tesori della Chiesa». Onestamente, le azioni di Deacon non sembrano nobili. Ha ingannato banalmente il prefetto e poi ha organizzato un’altra azione pubblica beffarda. Ma la cui morte è stata tradita, chiaramente non meritava. In rappresaglia per la beffa, i Romani organizzarono Un’esecuzione sadica a Laurentius.

Тициан Мученичество св

Tiziano Vecellio. «Il martirio di San Lorenzo». (1551-59).

Prima, il 9 agosto del 258 anno diacono impiccato a una ruota, dopo di che ha battuto scorpione (sottile catena di ferro con aghi appuntiti), опаляли ferite con il fuoco, si è scagliato saldatura stagno le sbarre.

Михаэль Пахер

Dipinto Di Michael Pacher. «Il martirio di San Lorenzo».

E il giorno dopo, il 10 agosto 258 anno era vivo изжарен sulla griglia di ferro: sotto di lei messo carboni ardenti, e i servi рогатинами tenuto fermo a lei il suo corpo. Secondo la leggenda, durante l’esecuzione, Laurentius disse ai suoi torturatori: «ecco, hai cotto da una parte, girati dall’altra e mangia il mio corpo!».

Il suo corpo fu sepolto a Roma in Via Tiburtina, e qualche tempo dopo L’imperatore Costantino I costruì una piccola cappella sulla tomba in suo onore. Le reliquie di San Lorenzo Martire sono ora a Roma.

Il Santo è venerato come cattolico (commemorato il 10 agosto), Ogni anno, nella notte tra il 10 e l ‘ 11 agosto, gli italiani puntano gli occhi pieni di speranza verso il cielo per vedere la stella cadente. Sin dai tempi antichi, la sofferenza di San Lorenzo è stata commemorata in questa notte e la pioggia di stelle rappresenta le lacrime versate del Santo durante l’insopportabile tortura corporea. Le stelle vagano per i cieli per sempre e scendono sulla terra solo il giorno in cui Laurentius morì, creando un’atmosfera di magia e realizzazione di miracoli…

Si ritiene che nella notte di San Lorenzo possano essere soddisfatti i desideri di tutti coloro che hanno ricordato le sofferenze del santo martire. Ad ogni stella cadente si pronuncia: «Stella, stellina, ti auguro di…», e poi, nel corso dell’anno, si prevede l’esecuzione di nascosto desiderio.

Secondo la tradizione popolare, le stelle cadenti sono anche chiamate luci di San Lorenzo, poiché assomigliano a scintille che brillano nel cielo dalla griglia rovente su cui viene giustiziato il Martire, e poi cadono e svaniscono.

Foto sul tema » immagini sull’esecuzione di santi martiri»

* Testi usati da Wikipedia e altre risorse Internet.

* Tradotto con un dizionario elettronico. Testo originale in russo e molto altro su un argomento criminale può essere selezionato sulla pagina principale del sito — http://crimerecords.info/

 

Оставьте отзыв